Sarà ancora Tsipras a guidare la Grecia nel tentativo di ripresa Stampa
Scritto da DirittiDistorti   
Lunedì 21 Settembre 2015 09:57

“Questo è un mandato di quattro anni, la nostra è una vittoria del popolo" così Alexis Tsipras ieri sera ha commentato i risultati delle elezioni in Grecia che hanno visto la netta affermazione di Syriza.

 

L’ex premier, dimessosi ad agosto, giurerà oggi e forse in giornata già presenterà il nuovo governo, anche questa volta in alleanza con la desta di Anel. Le quinte elezioni politiche nel giro di poco più di un anno hanno registrato un’affluenza alle urne bassissima ma ancora una volta Syriza è il primo partito con il 35,47% (145 seggi), i conservatori di Nuova Democrazia hanno ottenuto il 28,09% (75 seggi), i neonazisti dl Alba Dorata il 6,99% (18 seggi), i socialisti del Pasok alleati al partito di sinistra Dimar il 6,28% (17 seggi), i comunisti del Kke il 5,55% (15 seggi), il partito di centro sinistra To Potami il 4,09% (11 seggi), Anel il 3,69% (10 seggi) e l'Unione Centrista il 3,43% (9 seggi).

 

Di fronte alle migliaia di persone riunite ieri sera a piazza Klathmonos ad Atene, Tspiras ha promesso un governo di lotta: “È una grande vittoria del nostro popolo, che ci ha dato mandato di lottare dentro e fuori il nostro Paese. Il popolo greco è sinonimo di lotta e dignità”. Ed ha aggiunto “Syriza ha mostrato di essere troppo dura per morire anche se era stata presa di mira da tanti. Abbiamo molte difficoltà davanti ma anche una base solida e prospettive. Questo è un mandato per liberarci di tutte le cose che ci tengono fermi al passato”

 

21-09-2015