Mercoledì 13 Dicembre 2017
Politica
Grecia al voto PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandra Valentini   
Sabato 24 Gennaio 2015 11:28

Tsipras ha chiuso la campagna elettorale sulle note di Bella Ciao, scegliendo di parlare ad un vasto pubblico che esce dai confini greci. Così mancano poche ore alla sfida tra il primo ministro conservatore Antonis Samaras e il leader dell'opposizione di sinistra.

Leggi tutto...
 
Voli di Stato per tutti. Renzi a Courmayeur, Mastella a Monza, Berlusconi a Villa Certosa PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandra Valentini   
Domenica 04 Gennaio 2015 10:55

Così fan tutti, è la risposta di Matteo Renzi alle polemiche suscitate dall’utilizzo di un volo di Stato con moglie e prole per le vacanze natalizie a Courmayeur, precisando che “non è mia scelta ma protocollo di sicurezza”.

Una risposta identica a quella che diede nel 2011 La Russa, Ministro della Difesa, quando gli chiesero se avesse usato un volo di Stato per andare a vedere la partita: «Per qualunque movimento io faccia, ahimè -spiegò La Russa - motivi di sicurezza mi impongono anche contro il mio volere di non usare voli di linea», in quella occasione il ministro spiegò che comunque tornava da una missione all’estero.

 

Ecco forse le scelte si posso fare e non fare, forse ci sono cose opportune e cose meno opportune e forse non è proprio così vero che tutti usano in questo modo i voli di Stato, però Renzi sta in buona compagnia.

 

Ma andiamo per ordine: fare come fanno tutti da parte di un Premier che voleva cambiare le regole della politica e degli sprechi di Stato è già singolare e poco coerente, ma la coerenza è parola grossa visto che sempre Renzi durante le primarie e non solo aveva promesso di diminuire gli stipendi abnormi dei parlamentari.

 

Poi c’è il protocollo sicurezza: un Premier che ha cambiato l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori avrà anche facoltà di cambiare un protocollo sulla sicurezza, o meglio sull’uso dei voli di Stato non certo della scorta, che poteva benissimo seguirlo anche su voli di linea o andando tutti in auto.

Questo appare l’ennesimo spreco, l’ennesimo privilegio e un vero e proprio “protocollo del potere”. Sempre rimanendo in tema di sicurezza, se il nostro Premier è un soggetto così a rischio da non poter prendere un volo normale (certo scendendo a Torino e non ad Aosta), sarebbe bene che non girasse sulle piste da sci ma rimanesse nella sua amata Firenze.

 

Si usa così. Ma allora perché si gridò allo scandalo quando Mastella, allora Ministro della Giustizia, andò con un volo di Stato al GP di Monza? Forse è una questione tra la Formula 1 e lo sci? Ed ancora, nel 2009 Berlusconi, Premier, andava a Villa Certosa con ospiti su un volo di Stato, fioccarono le interrogazioni del PD, ma cosa c’era di diverso? Però è vero non era il PD di Renzi!

 

A. V.

 

4-1-15

 
Cuba-Usa. Si apre il dialogo con l'aiuto di Papa Francesco. Speranze per la fine dell'embargo PDF Stampa E-mail
Scritto da Valentina Valentini   
Venerdì 19 Dicembre 2014 10:38

Gli stessi colori, il bianco, il rosso e il blu, ci sono le stelle e le strisce: due bandiere così simili e due Paesi così lontani, seppure divisi da poche miglia di mare. Da una parte una piccola isola caraibica, dall’altra una superpotenza mondiale, da un lato l’ideale comunista di uguaglianza e giustizia sociale, dall’altra la massima espressione del capitalismo.

Leggi tutto...
 
Catalogna: 80,72% sì a indipendenza PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Lunedì 10 Novembre 2014 11:28

L'80,72 per cento degli oltre due milioni di catalani che hanno partecipato al referendum simbolico sull'indipendenza della Catalogna ha votato sì.

Leggi tutto...
 
Dopo le cariche di polizia sui manifestanti della Terni-Ast salgono le polemiche PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Giovedì 30 Ottobre 2014 09:17

E’ alta la tensione dopo gli scontri di ieri a Roma fra la polizia ed il corteo degli operai delle Acciaierie Terni-Ast che si stava dirigendo verso il ministero dello Sviluppo Economico.

Leggi tutto...
 
Turchia. La “doppiezza” di Erdogan, e non solo PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Sabato 11 Ottobre 2014 18:06

L’orda dilagante degli eserciti del nuovo califfato guidato dal misterioso Abu Bakr al-Baghdadi ha richiamato tanti e antichi giocatori al tavolo di un riedito “grande gioco” che riporta alla memoria i traffici sotterranei e gli intrighi di grandi potenze impegnate a sistemare a proprio uso e consumo le tante pedine smosse dall’ultimo conflitto mondiale sull’intricato scacchiere orientale.

Leggi tutto...
 
Dilma Rousseff al secondo mandato con i voti del Brasile più povero e “nero” PDF Stampa E-mail
Scritto da Valentina Valentini   
Lunedì 27 Ottobre 2014 11:43

Sono state elezioni difficili quelle vinte in Brasile Dilma Rousseff, che si riconferma presidente con il 51,64% di voti contro il 48,36% del conservatore Aecio Neves.

Leggi tutto...
 
Scozia. Vince il No con il 55% PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Venerdì 19 Settembre 2014 07:29

Con una affluenza record dell’85% vince il no alla separazione con il 55% dei voti. Una vittoria che ha fatto bene allo spread e alle Borse europee.

Leggi tutto...
 
Ucraina. Kiev, accordo Poroshenko-Putin per tregua PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Mercoledì 03 Settembre 2014 08:27

La notizia giunge dal sito della presidenza ucraina. Il presidente ucraino Petro Poroshenko e il leader del Cremlino Vladimir Putin si sono accordati nella telefonata odierna per un "cessate il fuoco permanente" nell'Ucraina orientale.

Leggi tutto...
 
Gaza. Nuova tregua ma è guerra PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Venerdì 01 Agosto 2014 07:18

E' scattata alle 8 ora locale, le 7 in Italia, la tregua umanitaria di 72 ore tra Israele e Hamas nella Striscia di Gaza. Poco prima del cessate il fuoco bilaterale, nel territorio palestinese si sono registrati intensi raid da parte delle forze israeliane.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 13