Giovedì 23 Novembre 2017
Operai a perdere. Ancora due morti sul lavoro PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Venerdì 04 Maggio 2012 10:00

 Anche oggi siamo costretti a leggere di operai vittime di incidenti e della mancanza di sicurezza, va così a crescere il triste bilancio delle morti sul lavoro. Un uomo è morto questa mattina a Staffoli, nel comune di Santa Croce sull'Arno (Pisa) mentre stava lavorando ad un pozzo in una zona di campagna.

Si tratta di un cinquantenne, dipendente di Acqueservizi, controllata di Acque spa, che, per cause ancora in corso di accertamento, è rimasto schiacciato da un furgone. Secondo una prima ricostruzione fatta dai colleghi presenti durante l'incidente, l'uomo stava lavorando al pozzo e, mentre stava cercando alcuni attrezzi nel cassone, posizionato sul retro del furgone con il quale la squadra era arrivata, il veicolo si sarebbe mosso, investendolo. Sul posto sono arrivati carabinieri, vigili del fuoco,sanitari del 118 e anche l'elisoccorso, il cui intervento, però, è stato inutile.

Un operaio di 48 anni è invece morto cadendo dal tetto della Imetec, l'azienda di frigoriferi ad Azzano San Paolo (Bergamo). Sul posto, scattato l'allarme, sono accorsi gli uomini del 118 di Bergamo, che ha inviato l'elisoccorso ma per la vittima non c'era purtroppo più nulla da fare. Secondo le prime ricostruzioni dell'accaduto l'operaio sarebbe il dipendente di una ditta esterna che era stata incaricata di eseguire lavori di manutenzione del tetto. Per le indagini oltre ai carabinieri sono intervenuti anche i tecnici dell’Asl.

 

04-05-2012