Mercoledì 13 Dicembre 2017
Cgil. A Rimini le Giornate del Lavoro PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Mercoledì 16 Aprile 2014 12:04

Una grande manifestazione, di carattere politico e culturale di rilievo nazionale, lunga tre giorni che si terrà a Rimini dal 2 al 4 maggio dal titolo le 'Giornate del Lavoro' . A organizzarla è la Cgil - alla vigilia del 17° Congresso Nazionale del sindacato 'Il Lavoro decide il Futuro' che si terrà dal 6 all'8 maggio sempre nella città romagnola - come un'occasione per mettere al centro il tema del lavoro e dei lavoratori a partire dalle proposte della Cgil, una su tutte il 'Piano del Lavoro'.

Tre giorni di appuntamenti per parlare al paese del lavoro, fornendo idee, sondando le necessità, individuando le decisioni, attraverso un fitto calendario di appuntamenti, che si snoderanno lungo diversi luoghi della città, fatto di dibattiti, confronti, lectio magistralis e altro ancora, tutti animati da nomi di rilievo della scena istituzionale, economica e culturale italiana, con alcune punte di eccellenza costituite da oratori di fama internazionale. Il programma della intensa tre giorni di kermesse promossa dalla Cgil, presentato oggi in una conferenza stampa a Rimini alla presenza del segretario generale dell'organizzazione sindacale, Susanna Camusso, del segretario della locale Camera del Lavoro, Graziano Urbinati, e del sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, parte venerdì 2 maggio con una particolare 'cerimonia' d'apertura. Alle ore 17.30 i suoni e la musica della P- Funking band “indicheranno la strada” da piazza Cavour a piazza Tre Martiri. Qui, dopo i saluti istituzionali, ci saranno altri momenti di intrattenimento con musica, danze e letture. Il tutto accompagnato da pane e pizza, sfornati direttamente in piazza e distribuiti gratuitamente (non solo venerdì ma per tutta la durata dell'iniziativa), grazie alla Flai, la categoria dei lavoratori agroalimentaristi della Cgil. Nella serata di venerdì alle ore 21, presso il Teatro degli Atti in via Cairoli 42, grande evento con l'appuntamento 'Donne e Potere': la giornalista de 'La Repubblica', Natalia Aspesi, intervisterà il presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini. Il secondo giorno (sabato 3 maggio) sono in programma decine di appuntamenti che partiranno dalla mattina fino a sera lungo le quattro location in cui si svolgeranno le 'Giornate del Lavoro' - ovvero la sala dell’Arengo in piazza Cavour, piazza dei Tre Martiri, il Teatro Novelli in via Cappellini 3 e il Teatro degli Atti - con tantissimi protagonisti. Tra questi, per citarne solo alcuni, il ministro per i Beni e le Attività Culturali e Turismo, Dario Franceschini; il ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Maurizio Martina; il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni; il presidente del Tribunale di Milano, Livia Pomodoro; l'ex presidente del Consiglio, Romano Prodi. Nella serata di sabato invece spazio alla cultura. A partire dalle ore 19.30, presso la sala dell'Arengo, doppia proiezione: si parte con la puntata pilota di una serie tv, prodotta dalla Cgil, dal titolo 'Carolina va a lavoro' di Mimmo Calopresti mentre alle ore 21.30 ci sarà l'anteprima del film 'Mirafiori Luna Park' a cura sempre del regista Calopresti. Al Teatro degli Atti, invece, alle ore 20.30 è in programma lo spettacolo teatrale 'Buon Lavoro', nato da un’idea di Elisabetta Vergani e Maurizio Schmidt, e realizzato da Farneto Teatro con il contributo della Cgil. In piazza dei Tre Martiri, alle ore 20, sono previste letture di scritti di Agostina Altobelli mentre infine al Teatro Novelli sarà messo in scena lo spettacolo di Serena Dandini 'Ferite a morte'. Il terzo e ultimo giorno (domenica 4 maggio) ancora decine di dibattiti e confronti, con altrettanti autorevoli ospiti. Tra questi i ministri Stefania Giannini (Istruzione, Università e Ricerca), Federica Guidi (Sviluppo Economico), Beatrice Lorenzin (Salute), Giuliano Poletti (Lavoro e Politiche Sociali). Saranno inoltre presenti il procuratore aggiunto di Milano, Francesco Greco, e top manager come Mauro Moretti, neo nominato ai vertici di Finmeccanica; Pietro Guindani, presidente di Vodafone; Riccardo D’Angelo, fondatore di Edisonweb; nonché professori come Tito Boeri e Aldo Bonomi. Domenica sarà anche la giornata con i protagonisti delle 'parti sociali', da Pierangelo Albini di Confindustria a Carlo Sangalli di Confcommercio, passando per esponenti di Cisl e Uil. Le 'Giornate del Lavoro' si chiuderanno quindi in serata in piazza dei Tre Martiri con un concerto di musica etnica.