Mercoledì 18 Ottobre 2017
Congresso CGIL. Susanna Camusso confermata Segretario Generale PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Venerdì 09 Maggio 2014 08:22

Si è concluso ieri il 17° Congresso Nazionale della CGIL, tenutosi al Palacongressi di Rimini. Tre giorni di dibattito vero ed intenso, frutto di un lungo percorso congressuale che in tutta Italia ha contato oltre 40 mila assemblee, con 1,7 milioni di iscritti coinvolti e più di 200 mila lavoratori e pensionati intervenuti.

 

A Rimini si sono riuniti 953 delegati, oltre 1.600 invitati e 200 ospiti per parlare di lavoro, pensioni, diritti, rappresentanza, prospettive e scenari futuri. “Un piano straordinario di investimenti produttivi, sostenuto anche dalla finanza pubblica, per intraprendere la via della crescita, dello sviluppo e di un rinnovato welfare per offrire nuove prospettive di lavoro e di occupazione”. Così recita il documento conclusivo del XVII congresso nazionale della Cgil “Il lavoro decide il futuro”, approvato dai delegati dell'assemblea congressuale con 615 voti.

Il sindacato di corso d'Italia rilancia “la propria contrattazione nei luoghi di lavoro e nel territorio. Una contrattazione fondata sull'inclusione, cioè sulla possibilità che tutti i soggetti del mondo del lavoro possano avere diritti e opportunità di crescita sociale e civile, sui diritti di genere, su una contrattazione sociale e territoriale quale luogo di relazione fondamentale tra diritti del lavoro e di cittadinanza e di lotta alla povertà e all'esclusione sociale”.

 

A conclusione del dibattito la platea congressuale ha votato ieri il Comitato Direttivo che ha rieletto Susanna Camusso Segretario Generale della Cgil. Su 143 componenti del direttivo presenti su 151, Camusso ha ottenuto 105 voti a favore, 36 contro e 2 astenuti.

 

09-05-2014