Sabato 21 Ottobre 2017
Incidenti sul lavoro. Oggi 4 vittime PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Lunedì 09 Ottobre 2017 14:38

Oggi sono morte quattro persone sul lavoro, un bilancio tragico, che vede due operai morti precipitando in una cisterna in una diga in Sicilia a Naro; un operaio deceduto a Mirafiori, Torino; infine una vittima in un silos nelle Marche a Comunanza, l’operaio stava caricando grano da un silos ad un mezzo agricolo.

 

Ieri è toccato a cinque braccianti di ritorno dal lavoro di venire coinvolti in un incidente dal quale, fortunatamente, hanno riportato "solo" ferite.

 

Come si può vedere da una stringata cronaca, le morti sul lavoro non conoscono discriminazioni geografiche, si muore da nord a sud. Si muore per mancanza di prevenzione, che vuol dire formazione adeguata, attrezzature, conoscenze, controlli.

 

Il segretario confederale della Cgil Franco Martini, ha puntato il dito sul fatto che “Le norme esistono, occorre però un massiccio investimento per il loro rispetto, a partire dai controlli. Non possono più essere trasferite risorse pubbliche alle imprese, qualunque siano le loro forme, senza rendere vincolante l'obbligo della formazione in materia di sicurezza e prevenzione nei luoghi di lavoro". "Chiediamo al Governo - conclude Martini - la convocazione di un incontro con parti sociali e istituti che hanno competenze in materia di sicurezza, per una verifica congiunta sulle iniziative da adottare per favorire i controlli".

 

9-10-17