Lunedì 18 Giugno 2018
Treni. Freccia esce dai binari a Termini PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Mercoledì 31 Gennaio 2018 10:30

Questa mattina un treno alta velocità, un Pendolino ETR, è deragliato nei pressi della stazione Termini di Roma. Il treno era per  fortuna senza passeggeri.

Pertanto al momento, dalle prime notizie, si registrano esclusivamente ritardi alla circolazione, considerata l’importanza del nodo di Termini.

Davanti a notizie come questa non può non rivenire in mente il gravissimo incidente di meno di una settimana fa a Pioltello, dove a causa di un deragliamento sono morte tre persone e una cinquantina sono rimaste ferite.

 

Notizie come quella di oggi non possono rassicurare chi viaggia, come non sono state rassicuranti le parole venute da alcune parti all’indomani dell’incidente di Pioltello. Infatti, esperti di traffico ferroviario, esponenti di Rfi si sono prodigati nel sottolineare che siamo le ferrovie più sicure d’Europa e che si investe tanto in manutenzione, molto più che in passato.

Non sono parole che i pendolari e i viaggiatori volevano sentirsi dire dopo tre morti: se tutto è stato fatto, se siamo le ferrovie più sicure, se la manutenzione va bene, come mai nel 2018, nell’era dell’industria 4.0 si muore su un treno pendolari?

Forse era necessario dire che si può e si deve fare di più per manutenzione e sicurezza, perché quello che c’è oggi evidentemente non basta.

Tra i primi a commentare, anzi a dare ulteriori elementi alla notizia, sono stati i ferrovieri della rivista Ancora In Marcia: “Non sappiamo ancora se la causa è da ricercare nel difetto dei binari o in qualche rottura degli organi meccanici del treno”. La circostanza, proseguono, “che sia deragliato un treno vuoto non è meno grave e, ai fini della sicurezza e della prevenzione, dovrebbe allarmare tutti. In primo luogo Anfs e Ministero”.

 

Rfi fa sapere che a Termini, a causa dell’incidente, ci sono ritardi e rallentamenti, “per l’uscita dal binario di un solo asse di un treno vuoto in manovra”.

Nonostante i toni rassicuranti di Rfi, a Termini nel corso del pomeriggio si registrano ancora cancellazioni e ritardi sui treni per i Castelli e Latina.

 

31-01-2018