Martedì 22 Maggio 2018
Mirafiori. Per la Fiom assemblea in strada alla vigilia della ripresa della trattativa PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandra Valentini   
Giovedì 02 Dicembre 2010 11:41

Assemblea in strada, davanti alla sede della Fiom torinese per Maurizio Landini e Giorgio Airaudo che questa mattina hanno incontrato i lavoratori delle Carrozzerie di Mirafiori iscritti alla Fiom per discutere del piano per lo stabilimento...

L'assemblea, alla quale partecipano anche alcuni operai della Bertone e della Itca, si è svolta in strada, davanti alla sede della Fiom perchè nella sala interna c’era spazio per tutti. «Non è una iniziativa di immagine - spiega Federico Bellono, segretario generale della Fiom torinese - ma è l'unica in campo dove qualcuno prova a parlare direttamente con i lavoratori di Mirafiori. La trattativa non è ancora entrata nel vivo e non è detto si affrontino le questioni di merito. Il rischio è che voglia stringere senza discutere. Qui parliamo delle condizioni per noi necessarie per un accordo». La trattativa tra Fiat e sindacati riprende oggi alle 14 all'Unione industriale di Torino. «La grande partecipazione registrata all'assemblea di questa mattina dimostra l'attenzione alla trattativa da parte dei lavoratori e che sono indispensabili le assemblee e i confronti perchè i lavoratori, come i sindacati, non vanno lasciati soli». Così il responsabile auto della Fiom, Giorgio Airaudo, commenta la presenza all'incontro organizzato dal sindacato alla vigilia della ripresa della trattativa. «Oggi -prosegue Airaudo- faremo di nuovo delle proposte. Vogliamo davvero scrivere una pagina bianca ma nessuno può lasciarci solo lo spazio di una firma o di una non firma. Noi -conclude- siamo abituati a scrivere con le controparti quello che firmiamo, non a farcelo dettare».

 

2-12-10