Lunedì 11 Dicembre 2017
Thyssen/2. Chiesti 16 anni per l’a.d. Una mamma, dovevate chiedere l’ergastolo PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Martedì 14 Dicembre 2010 15:35

La condanna a 16 anni e mezzo di reclusione dell'amministratore delegato Herald Espenhahn è stata chiesta dall'accusa al processo Thyssenkrupp...

Il reato ipotizzato, per la prima volta in un caso di incidente sul lavoro, è omicidio volontario con dolo eventuale. Questa la richiesta del Pm Guariniello che ha poi chiesto la condanna a 13 anni e 6 mesi per i quattro dirigenti (Marco Pucci, Gerald Priegnitz, Raffaele Salerno e Cosimo Cafueri), e a 9 anni per un quinto, Daniele Moroni. Questi rispondevano per il reato di omicidio colposo. «Abbiamo chiesto ciò che è giusto in scienza e coscienza». Così il pm Raffarele Guariniello al termine della richiesta di pene per i sei imputati del processo Thyssen. «Abbiamo cercato di fare e di dare il massimo», ha aggiunto ricordando che « appena successa la tragedia abbiamo fatto le indagini il più rapidamente possibile perchè non deve più succedere che si arrivi alla prescrizione». Forte la commozione e la rabbia dei familiari delle vittime, che possiamo riassumere nella frase urlata dalla mamma di uno dei 7 operai rimasti vittime del rogo, «dovevate chiedere l'ergastolo». «Per loro sarà un'altro Natale tranquillo, noi invece il 24 dicembre saremo a piangere ancora una volta i nostri cari al cimitero», così un altro parente degli operai uccisi.
Presenti nella affollatissima aula di corte d’assise di Torino anche alcuni rappresentanti dei familiari delle vittime della strage di Viareggio.

 

14-12-10