Mercoledì 15 Agosto 2018
Fiom. Venerdi’ il Lazio manifesta a Cassino. Presenti anche gli studenti PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandra Valentini   
Mercoledì 26 Gennaio 2011 11:02

La manifestazione regionale della Fiom nel Lazio, in occasione dello sciopero di venerdì 28, si svolgerà a Cassino. Per la Fiom la scelta di Cassino è «emblematica, soprattutto dopo le dichiarazioni del dottor Marchionne che dopo Pomigliano e Mirafiori ha indicato in Cassino e Melfi gli stabilimenti futuri dove applicare lo schema già sperimentato» di contratto...

Delegazioni di metalmeccanici arriveranno da tutta la Regione Lazio alla Stazione ferroviaria di Cassino da dove alle 9.30, si legge nella nota, partirà un corteo che si snoderà per la cittadina per confluire in Piazza De Gasperi, la piazza del Municipio, dove si terrà il comizio conclusivo della manifestazione. Parteciperanno delegazioni delle altre categorie della Cgil, gli studenti universitari sia della capitale che di Cassino, gli studenti medi che nel frusinate hanno proclamato una giornata di sciopero, nonchè tutte le realtà di movimento che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione nazionale de 16 ottobre a Roma. «Venerdì gli studenti di Roma saranno a Cassino per dire no a un accordo Mirafiori bis». L'annuncio è arrivato dall’aula della facoltà di matematica della Sapienza di Roma dove ieri si è svolto un incontro tra collettivi universitari, lavoratori e delegati Fiom e Cobas. Un'occasione per «ribadire le ragioni del no al piano di Marchionne» e rilanciare la manifestazione del 28: «Saremo davanti all'azienda per sostenere i lavoratori in sciopero - afferma il segretario nazionale della Fiom Sergio Bellavita - Le aziende devono sapere che o si fermano rispetto al modello Marchionne o il conflitto sarà pesante in ogni singola struttura».

 

A.V.

 

26-1-11