Lunedì 11 Dicembre 2017
Ferrovieri in sciopero dalle 21 di sabato. Tre incidenti in due giorni, morto un operaio PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandra Valentini   
Venerdì 06 Novembre 2009 19:25

Dopo l’ennesima precettazione del ministro Matteoli, i ferrovieri ci riprovano e incrociano le braccia dalle 21 di sabato. Al centro, ovviamente la sicurezza e le modalità di lavoro in un settore che ha visto la brutale riduzione dell’equipaggio con il discusso passaggio all’agente solo....

Nelle Ferrovie la questione sicurezza, per lavoratori e viaggiatori, è, purtroppo, in primo piano visto che si sono registrati tre gravi incidenti in due giorni: uno scontro nel bresciano il 5 novembre con 11 feriti, un operaio Rfi di 27 anni morto sul lavoro a Firenze nello stesso giorno, e uno scontro tra carrelli a Torino il 6 novembre. Questa la cronaca alla vigilia  dello sciopero del personale viaggiante proclamato dall'Orsa per 24 ore, a partire dalle 21 di sabato 7 novembre.
"È giunto il momento di rimettere in discussione le procedure di sicurezza ed il loro rispetto. Per questo l'Orsa continuerà ad incalzare l'impresa al fine di innalzare i livelli di sicurezza del lavoro e del trasporto ferroviario in generale". Lo scrive in una nota l’Organizzazione Sindacati Autonomi e di base, dopo che "a Firenze Rifredi un operaio della manutenzione è morto sul lavoro, a soli 28 anni, travolto da un treno" e a distanza di poche ore “ci sono stati altri 5 feriti sul lavoro per un incidente avvenuto nelle vicinanze di Moncalieri tra due carrelli della manutenzione. Sono solo gli ultimi di una lunga serie di incidenti, un vero stillicidio - scrive il sindacato - che nel solo settore della manutenzione infrastrutture ha fatto registrare 16 vittime negli ultimi 4 anni ai quali vanno aggiunti quelli degli appalti operanti nello stesso settore".
All’Orsa si è unito anche il sindacato Sdl, che ha aderito allo sciopero di sabato e domenica: “il profondo disagio dei lavoratori delle ferrovie oggi non coinvolge solo il personale di macchina e di bordo che sabato sera incrocerà le braccia. Le quotidiane azioni perpetrate dalla dirigenza Fs hanno profonde ripercussioni in tutti i settori. Nell'invitare tutto il Personale di Macchina e di Bordo ad aderire alla protesta proclamata dal sindacato Orsa, si auspica una convergenza di intenti e di sforzi da parte di tutte le organizzazioni sindacali nel fronteggiare i nefasti progetti del Gruppo Fs”.

A. V.

6-11-09