Martedì 17 Ottobre 2017
Lampedusa. Dieci profughi morti nella traversata PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Martedì 03 Aprile 2012 13:25

 

Dieci migranti, sei somali e quattro eritrei, sarebbero morti in mare durante la traversata tra la Libia e le coste italiane.

Lo hanno riferito i 48 profughi che erano stati soccorsi ieri su un gommone, a circa 60 miglia a Sud di Lampedusa, dalla nave Orione della Marina Militare e da una motovedetta della Guardia Costiera.

Un racconto che viene ritenuto attendibile da Laura Boldrini, portavoce in Italia dell'alto commissariato ONU per i rifugiati: «Abbiamo saputo di questo gommone in pericolo - spiega - ieri mattina da un collega in Libia che aveva ricevuto una chiamata di soccorso dall'imbarcazione. Dicevano di avere il motore in avaria e di aver perso la rotta, aggiungendo che dieci di loro erano affogati dopo essere caduti in mare a causa di un'onda anomala. Abbiamo subito girato la segnalazione alle autorità italiane, a Malta e alla Tunisia». Le testimonianze dei profughi, giunti a Lampedusa dopo essere stati soccorsi dalla Marina Militare e dalla Guardia Costiera, hanno sostanzialmente confermato la tragedia.

«Queste traversate - sottolinea Boldrini - ormai sono diventato un vero e proprio azzardo, anche perchè l'ultima preoccupazione di chi le organizza è proprio la sicurezza. Proprio per questo motivo è necessario rafforzare la rete di controlli da parte dei paesi rivieraschi, coinvolgendo anche le navi commerciali in transito nel Mediterraneo, in modo da intervenire tempestivamente per impedire che queste tragedie del mare si ripetano».

 

3-4-12