Giovedì 21 Giugno 2018
Siria. Liberato Domenico Quirico PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Lunedì 09 Settembre 2013 07:26

É finito ieri, dopo cinque mesi, l’incubo dell’inviato della Stampa in Siria, Domenico Quirico, di cui né familiari né collegi avevano più avuto notizie dal 9 aprile scorso, salvo una telefonata alla moglie a giugno nella quale Quirico avvisava di essere stato rapito ma di stare bene.

 

Ministeri, intelligence e politica hanno lavorato in silenzio per questo risultato, e così il giornalista è rientrato in Italia la scorsa notte a Ciampino, dove era atteso tra gli altri dal Ministro Bonino.

Provato ma in buone condizioni, Quirico appena sceso dall’aereo, ha voluto rilasciare una breve dichiarazione nella quale è evidente la grande lucidità e capacità di analisi, anche in momenti estremi, del giornalista della Stampa: "ho cercato di raccontare la rivoluzione siriana, ma può essere che questa rivoluzione mi abbia tradito. Non è più la rivoluzione laica di Aleppo, è diventata un'altra cosa".

Grande la felicità non solo dei parenti ma anche dei colleghi di Quirico e della Stampa, che non metterà più il nastrino giallo sulla testata, simbolo di quando si attente il ritorno di qualcuno.

 

 

9-9-13