Giovedì 25 Maggio 2017
Terra, lavoro e libertà, La Flai Cgil di Latina contro illegalità e caporalato PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Venerdì 14 Febbraio 2014 18:29

"Terra Lavoro e Libertà", questo è il titolo dell'iniziativa prevista per il 15 febbraio, organizzata dalla Flai Cgil, Legambiente e Libera, presso il Liceo GB Grassi di Latina in Via P. Sant’Agostino 8, alle ore 16,00.

 

L’iniziativa, che vede la partecipazione di Don Luigi Ciotti, si inserisce tra gli appuntamenti che porteranno alla manifestazione del prossimo 22 Marzo a Latina, Radici di Memoria Frutti di Impegno, promossa per celebrare la XIX Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie.

L’iniziativa – spiegano gli organizzatori -  che vedrà la partecipazione di numerosi esponenti delle Istituzioni locali, dell’associazionismo, del sindacato e della comunità Sikh, "ha come obiettivo la necessità di far emergere i tanti fenomeni di illegalità presenti sul territorio, in particolare legati alle condizioni di lavoro nel settore agricolo, al rispetto dell’ambiente e del territorio e, più in generale, alla massiccia infiltrazione e radicamento delle organizzazioni mafiose nel territorio pontino e in tutta la regione Lazio; dal caporalato al riciclaggio di capitali illeciti, dallo sversamento illecito di rifiuti alla gestione illegale della tratta dei lavoratori stranieri".

Saranno questi i principali temi che saranno proposti all’attenzione con l’obiettivo di proporre un piano d’intervento che possa rafforzare, nei diversi livelli, la necessaria opera di prevenzione e repressione del fenomeno mafioso, quest’ultimo sempre più pervasivo e lesivo del nostro sistema economico.

La manifestazione sarà introdotta dalle relazioni di Giovanni Gioia (segr. gen. della Flai CGIL di Latina) e da Marco Omizzolo (coordinatore provinciale di Legambiente) che descriveranno le diverse problematiche del territorio pontino legate al settore agricolo e alle politiche per la valorizzazione e tutela del territorio.

Seguiranno gli interventi di Rossella Muroni (direttrice nazionale di Legambiente) e di Roberto Iovino (Flai Nazionale) che metteranno a confronto i casi di illegalità riscontrati nel territorio pontino con l’attuale contesto nazionale, a concludere i lavori Don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera.