Venerdì 18 Agosto 2017
Migranti. 30 morti su peschereccio soccorso dalla Marina a largo della Sicilia PDF Stampa E-mail
Scritto da Valentina Valentini   
Lunedì 30 Giugno 2014 11:19

Ancora una strage nei nostri mari, dove negli ultimi due giorni le navi della Marina militare italiana, che fanno parte del programma Mare Nostrum, hanno soccorso numerosi barconi carichi di migranti.

 

Oltre 5mila i profughi tratti in salvo e portati a terra, ma purtroppo anche decine di morti. Su una delle imbarcazioni soccorse infatti sono stati trovati una trentina di cadaveri ammassati nella stiva. Secondo il personale medico intervenuto in mare a causare la morte potrebbero essere state le esalazioni tossiche prodotte dal motore, asfissia o annegamento causati dagli spazi angusti sottocoperta. Proprio l'impraticabilità dei locali ha impedito il recupero della salme che sono rimaste a bordo del peschereccio che è stato trainato dalla nave della Marina Grecale, che ha imbarcato i superstiti e che giungerà domani mattina al porto di Pozzallo (Ragusa).

 

30-06-2014