Lunedì 11 Dicembre 2017
La Coop dalla parte delle donne. “Dalle mimose alle scarpette rosse” PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Mercoledì 26 Novembre 2014 09:56

"Dalle mimose alle scarpette rosse", questo il titolo del Concorso letterario presentato ieri dalla Sezione Soci Velletri Unicoop Tirreno.

Nella ricorrenza della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, istituita il 25 novembre del 1999, la Coop ha voluto proporre un progetto che dura nel tempo e tiene insieme due date simboliche ma ricche di concreti riferimenti ai diritti e all'emancipazione delle donne così come ai motivi che oggi, come nel passato, le hanno rese oggetto di violenze e soprusi.

 

Fabio Brai, responsabile politiche sociali Coop Lazio, Spartaco Mancini, Presidente Sezione Soci Castelli Romani e Silvia Galante e Fiorella Treggiari del Comitato Soci Velletri hanno presentato e spiegato i motivi di questa scelta e le finalità dell'iniziativa.

Brai ha sottolineato come si possa dare un contributo di sensibilizzazione e conoscenza anche con iniziative territoriali in grado di tenere accesi i riflettori tutto l'anno per dire basta alla continua escalation di violenze, fino all'omicidio, sulla donne.

Ai numeri di questa strage continua ha fatto riferimento Fiorella Treggiari, ricordando che, solo in Italia, "viene uccisa una donna ogni due giorni: ono le cifre di una guerra. Vittime le donne, protagoniste da sempre delle lotte per i diritti e l'emancipazione di tutti e spesso vulnerabili e sole nelle proprie case o negli ambienti che dovrebbero essere più familiari".

Sono stati 179 i femminicidi nel 2013, il 14% in più rispetto ai 157 del 2012 e sette femminicidi su 10 si sono consumati in un contesto familiare; il 2014 si deve concludere ma non è stato certo un anno confortante.

Il concorso letterario, come spiegato da Silvia Galante, potrà essere l'occasione per coinvolgere quante più persone, "ma confidiamo in tanti giovani", e sollecitare riflessioni e approfondimenti a 360 gradi, come si legge nel bando, "dall'emancipazione delle donne alla denuncia delle violenze".

 

Il termine per inviare gli elaborati, testi inediti al massimo di due cartelle, è previsto per il 31 gennaio 2015, all'indirizzo mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

A breve pubblicheremo il testo integrale del bando.

 

La Redazione

26-11-14