Martedì 12 Dicembre 2017
Roma in piazza per il Kurdistan. 31 ottobre P.zza Esquilino PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Giovedì 29 Ottobre 2015 10:57

Il 31 ottobre a Roma, come in molte altre città italiane, ci sarà una mobilitazione che chiede pace e democrazia in Turchia e in Siria, esprime solidarietà alla resistenza curda e rivendica l’apertura di un corridoio umanitario per ricostruire Kobane.

 

La manifestazione, promossa dall'Ufficio Informazione Kurdistan in Italia e dal Coordinamento Rete Kurdistan, si terrà a Piazza Esquilino alle ore 15.00, ad un anno esatto dalle mobilitazioni che hanno visto tutto il mondo scendere in piazza a sostenere Kobanê, la città simbolo della resistenza popolare contro la violenza senza pietà e le orrende atrocità commesse da ISIS. Il coraggio delle donne e degli uomini kurdi che lottano nella regione di confine del Rojava (Kurdistan occidentale in Siria) ha fatto il giro del mondo ed in migliaia hanno firmato l’appello a sostegno di Kobane, per la pace e la libertà in Siria. Tuttavia non c’è sostegno ufficiale, la logistica dell’invio di aiuti a Kobane è stata gravata da difficoltà insormontabili e la popolazione ha continuato a soffrire e molte famiglie sono fuggite verso luoghi più sicuri. Per questo ora è ancora più urgente aprire un corridoio umanitario che vada dalla Turchia a Kobane per facilitare l’arrivo del flusso di aiuti nella città che sta ancora affrontando gli attacchi di ISIS.

La manifestazione di Roma oltre a sostenere l’appello per la Siria punta lo sguardo sulla Turchia, proprio alla vigilia del voto, mentre il Paese vive un clima teso, dopo il gravissimo attentato di Ankara e gli attacchi del governo Erdogan a tutte le forme di opposizione democratica.

 

29-10-2015