Lunedì 11 Dicembre 2017
25 novembre. Terza edizione Premio letterario “Dalle mimose alle scarpette rosse” PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandra Valentini   
Sabato 25 Novembre 2017 19:01

“Dalle mimose alle scarpette rosse” è il titolo di un premio letterario nazionale nato tre anni fa a Velletri, in provincia di Roma, promosso dalla Sezione Soci Castelli Romani Unicoop Tirreno e di cui oggi pomeriggio, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne si è svolta la manifestazione finale con la premiazione dei vincitori.

 

Il premio, giunto alla sua terza edizione, nasce per affrontare, attraverso il genere del racconto, i temi della violenza di genere e della forza delle donne, che non sono solamente vittime ma anche artefici di riscatto e portatrici di conquiste che hanno reso migliore la società, per tutti, uomini e donne.

 

Quest’anno la premiazione si è svolta presso il Palazzo Comunale di Velletri alla presenza degli organizzatori, Silvia Galante e Roberto Costanzi; della Giuria del Premio composta da Maggiore Linda, Trenta Romina, Tudico Antonio, Valentini Alessandra, Viganelli Marina; dello Spi Cgil con la Segretaria di lega Fiorella Treggiari e delle istituzioni locali, rappresentate da Romina Trenta, Presidente Commissione Pari Opportunità e Giulia Ciafrei, Assessore alle Politiche Sociali.

Ai loro interventi si è aggiunto il contributo dell’Avvocato Rosita Pepe, rappresentante della Cooperativa Viola e di Francesca Danese, Portavoce del Forum del Terzo settore della Regione Lazio.

Rosita Pepe ha raccontato l’esperienza di “Viva bistrot” di Poggiomarino un progetto che è nato dall’impegno sociale della Cooperativa Viola a sostegno delle donne vittime di violenza; un progetto concreto che ha dato nuova vita e possibilità di lavoro e di autonomia a tante donne colpite da esperienze difficili, per uscire dalle quali avevano bisogno di sostegno ma anche della possibilità di essere indipendenti. Una testimonianza positiva, che dà speranza e coraggio.

Importante anche il contributo di Francesca Danese, che ha ricordato l’impegno del Terzo Settore a favore delle donne e di come spesso il volontariato supplisca anche in termini di assistenza e servizi alle mancanze o difficoltà delle istituzioni.

 

Ma veniamo ai protagonisti della giornata e cioè i cinque vincitori, anzi in questo caso vincitrici, del Premio, i cui racconti sono stati letti in sala da alcuni componenti della giuria.

 

Il primo premio è andato al racconto Lauretta Chiarini “Ilaria e le altre”; secondo classificato “La volpe danzante” di Francesca Latini; terzo “Dagli occhi di cipria” di Barbara Giannini; quarto “Taci” di Maria Carmela Miccichè; quinto classificato “Occhi” di Nicoletta Berliri.

 

 

25-11-17

 

A. V.