Lunedì 18 Giugno 2018
Vibo Valentia. Ucciso a colpi di fucile un migrante PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandra Valentini   
Domenica 03 Giugno 2018 09:03

Si torna a sparare sui migranti in Calabria e non molto lontano da Rosarno, dove avvennero i tristi fatti del 2010.

 

Ieri sera a San Calogero, in provincia di Vibo Valentia, alcuni colpi di fucile hanno causato la morte di un ragazzo del Mali, Sacko Soumayla di 29 anni e il ferimento di due suoi amici.

 

Sul caso indagano i carabinieri. Non si sa ancora chi abbia sparato contro queste tre persone  e non è chiaro il perché, sembra che i tre giovano volessero prendere vecchie lamiere e bandoni abbandonati in una ex fabbrica in disuso. Ma qualcuno, sembra da un casolare vicino, ha preso i loro corpi come bersaglio.

Intanto si apprende che la vittima viveva nell'area della tendopoli di San Ferdinando, assieme ai suoi due amici. Il campo e le zone limitrofe sono utilizzati come alloggio dai braccianti stranieri che stagionalmente lavorano nei campi.

 

Quei braccianti, ingaggiati da caporali locali, che prestano il proprio lavoro per 2 o 3 euro l'ora.

 

3-6-18