Mercoledì 13 Dicembre 2017
Viareggio. Per periti Gip squarcio causato da piegata a zampa di lepre. Sconcerto tra familiari vittime PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandra Valentini   
Sabato 22 Ottobre 2011 22:09

A causare lo squarcio alla cisterna carica di Gpl nei presi della stazione di Viareggio fu la “piegata a zampa di lepre”, elemento indispensabile allo scambio tra i binari: questo è quanto riportato nella relazione dei periti del Gip.

La perizia dei periti Dario Vangi e Riccardo Licciardello sembra concordare con la tesi delle Fs. Tali conclusioni divergono da quelle dei tecnici incaricati dalla procura, secondo cui la perforazione fu la conseguenza dell'impatto con un picchetto, cioè uno spezzone di rotaia piantato in verticale che serve a indicare le curve. L’elemento che causò lo squarcio è determinante per capire le responsabilità dell’accaduto: infatti se la piegata a zampa di lepre è un elemento indispensabile e, al momento, non sostituibile da altro, il picchetto può essere sostituito da elementi a tecnologia più avanzata e quindi meno pericoloso. Nel caso del picchetto la sua presenza sui binari di Viareggio, come in altre tratte della linea potrebbe costituire un rischio.

Per i periti del Gip non ci sono dubbi, il picchetto non sembra essere la causa della rottura: «La zampa di lepre ha una morfologia compatibile pienamente con la forma e dimensioni del truciolo e dello squarcio».

Daniela Rombi, presidente dell’Associazione Il mondo che vorrei, parla di «un risultato che non ci convince».

A. V.
22-10-11