Mercoledì 22 Novembre 2017
Maltempo. Treni nel caos. Blocchi e ritardi di 600 minuti PDF Stampa E-mail
Scritto da DirittiDistorti   
Giovedì 02 Febbraio 2012 09:05

Un secondo treno Intercity, dopo il Bologna-Taranto fermo per 7 ore e mezzo tra Forlì e Cesena, è rimasto bloccato nella notte sulla stessa tratta ferroviaria.

Il treno, partito da Milano alle 18 di ieri pomeriggio e diretto a Pescara - lo denuncia una passeggera, la signora Lodovica Casari - dopo essere rimasto fermo per due ore a Reggio Emilia e aver avuto rassicurazioni dal capotreno che non ci sarebbero state fermate non previste, è attualmente bloccato da 4 ore nella campagna tra Forlì e Cesena. "Non si può più parlare di odissea, ma di calvario" - dice la passeggera, aggiungendo che il riscaldamento va e viene come anche la luce elettrica nei due-tre vagoni che ospitano circa 200 passeggeri. Il treno, che ha ripreso il viaggio questa mattina, ha accumulato 621 minuti di ritardo, oltre 10 ore. Su questo episodio i senatori del Pd della Commissione Lavori pubblici hanno chiesto la convocazione dei vertici Fs in Senato.

Non è andata meglio ai passeggeri dell’ES 9829, era partito da Milano alle 19.40 e doveva arrivare ad Ancona alle 23.29, ma, con 557 minuti di ritardo accumulato, dovrebbe essere giunto nel capoluogo marchigiano alle 8.46.

In mattinata i treni Fracciargento non entrano più nella Stazioni di Bologna Centrale, ma sono deviati a 10 km, precisamente a Castelmaggiore. A Bologna le Ferrovie parlano di situazione critica.

In Piemonte sono stati cancellati circa 200 treni.

Il Codacons annuncia che stanno studiando "le azioni legali da intraprendere per far ottenere a tutti i viaggiatori rimasti ore e ore bloccati all'interno dei convogli il giusto risarcimento". E' quanto afferma il Codacons, in un comunicato sullo stato dei trasporti ferroviari generato dall'allerta maltempo, che l'associazione definisce un "caos inaccettabile". In queste ore, i disagi hanno riguardato "numerosi treni e migliaia di passeggeri", che ora, spiega l'organizzazione dei consumatori, potranno rivolgersi a un tribunale per ottenere i "dovuti indennizzi", forti di diversi casi di "sentenze favorevoli che, in occasione di blocchi ferroviari, hanno riconosciuto risarcimenti in favore delle vittime". "E in merito al caso dell'intercity bloccato per oltre 7 ore nella neve nei pressi di Forli' - conclude l'associzione -, il Codacons presentera' oggi un esposto alla Procura della Repubblica della citta' e al ministero dei Trasporti, chiedendo di verificare i fatti e le cause che hanno determinato i forti ritardi nei soccorsi".

2-2-12