Venerdì 18 Agosto 2017
Documenti
Rossanda lascia il Manifesto E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Dopo Vauro è la volta di Rossana Rossanda. La ragazza del secolo scorso lascia il Manifesto con una lettera brevissima, ma più pesante di fiumi di parole. Ne riportiamo di seguito il testo, credendo di non dover aggiungere nulla alla scelta e alle motivazioni di una delle più acute giornaliste del nostro tempo.

Leggi tutto...
 
GUIDA MIGRANTE. Velletri, sabato 7 luglio a Villa Bernabei E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

L'Associazione Diritti Distorti, in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Velletri, dà appuntamento sabato 7 luglio alle ore 17.30 a Villa Bernabei (Velletri), per parlare di cultura migrante e turismo responsabile. All'interno dell'incontro verrà presentata la Guida migrante, un manuale pratico per viaggi sostenibili e solidali ma anche una piacevole lettura per conoscere, anche dalla poltrona di casa, luoghi lontani.

Leggi tutto...
 
Teatro Artemisio- Discorso del Sindaco Fausto Servadio - Velletri 10 novembre 2012 E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Signore e signori, autorità, grazie per aver accettato l’invito a questa serata inaugurale.

Leggi tutto...
 
Teatro Artemisio. L’intervento di Daniele Ognibene – Velletri 10 novembre 2012 E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Buonasera a tutti e soprattutto… ben tornati al Teatro Artemisio!!! …25 anni dopo riabbracciamo tutti simbolicamente il nostro Teatro.

Leggi tutto...
 
Diritti Distorti presenta la mostra fotografica "Newroz di libertà. Capodanno curdo a Roma" E-mail

DirittiDistorti partecipa al progetto “Lungo la scia di un’elica” con la mostra fotografica "Newroz di libertà. Capodanno curdo a Roma".
Il progetto, promosso dall’Assessorato alla Cultura e Politiche giovanili del comune di Velletri, dalla Consulta Giovanile e dal centro anziani Cav. R. Tosti ha come tema i fenomeni migratori di ieri e di oggi e vede la partecipazione di scuole ed associazioni.
DirittiDistorti ha scelto di dedicare la propria mostra al Capodanno della mesopotamia, che è stato celebrato il 21 marzo a Roma dalla comunità curda. Oltre la suggestione della festa ci interessava dedicare uno spazio al popolo curdo, un popolo migrante per forza, perché non vede riconosciuto il proprio territorio e la propria identità, un popolo che vive un’enorme tragedia spesso dimenticata a taciuta dai media.

La mostra sarà aperta dal 23 al 26 maggio, presso la splendida cornice di Villa Bernabei, a Velletri, dalle ore 17.30 alle ore 19.00.

VI ASPETTIAMO!

 
Nobel per la Pace a Malala E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Sabato 10 novembre si è celebrata in tutto il mondo la giornata di solidarietà a sostegno di Malala Yousufzai, la ragazza di 15 anni gravemente ferita un mese fa dai talebani e divenuta simbolo della lotta per il diritto all'istruzione delle bambine in Pakistan.

Leggi tutto...
 
500 storie vere. Sulla tratta delle ragazze africane in Italia E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

In questo speciale vogliamo proporvi e consigliarvi un libro uscito un anno fa ma che ci sembra ancora tristemente attuale. Parla di donne, donne con dei sogni che vengono infranti dalla violenza continua, dall’umiliazione, dalla minaccia a loro ed alle loro famiglie. Sono le così dette schiave del sesso, in particolare nel libro si parla di ragazze partite dall’Africa e finite sulle strade del nostro Paese.

Leggi tutto...
 
SPECIALE - I DIRITTI DELLE DONNE E-mail

Diritti Distorti per tutto il mese di novembre dedicherà questo spazio alle donne. Alle storie, alla dignità, alla libertà, ai diritti delle donne, troppo spesso negati.

 
Alza la voce per chi non ha voce E-mail
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

Amnesty International ha lanciato una campagna di aiuto alle donne che lottano per la loro libertà. In Medio Oriente e Nord Africa molte donne hanno fatto partire le rivolte, ora loro stesse vengono represse.

Leggi tutto...
 
Raccolta fondi per la famiglia di Giuseppe Campanella, macchinista morto in un incidente ferroviario E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Diffondiamo l’iniziativa lanciata da alcuni macchinisti e diffusa dalla rivista Ancora in Marcia!. Si tratta di una raccolta fondi per sostenere la famiglia di Giuseppe Campanella, morto in un incidente ferroviario il 24 settembre, pagando la colpa e l’errore di qualcun altro. Presso Cisternino, Brindisi, un camion ha tentato di attraversare i binari mentre si chiudevano le sbarre, rimanendo incastrato fra le stesse. L’autista è sceso dal Tir e, incurante del pericolo, lo ha abbandonato sui binari mentre sopraggiungeva il treno, l’Etr condotto proprio da Giuseppe Campanella che, visto il camion, ha tentato la frenata ma non ha potuto evitare l’impatto e il conseguente deragliamento.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 17