Lunedì 16 Luglio 2018
HAITI IN PEZZI

“Haiti è solare, elegante, posata, instancabile, vestita di stracci ma ambiziosa, nostalgica ed impetuosa. A volte prova invidia per gli altri e si atteggia, si traveste, si maschera. Quand’è con estranei tenta di nascondere la sua essenza complessa, perché non sente di avere la forza necessaria per potersi permettere di vivere la propria identità sfaccettata senza sentirsi minacciata. Vicini troppo invadenti, con voce grossa e carattere focoso alcuni, con mezzi economici dirompenti altri, mettono a rischio la sua figura sottile…”

 

Sarebbe difficile descrivere meglio Haiti, piccola nazione affascinante e complessa, un paradiso terrestre fra i paesi più poveri al mondo, luogo dell’immaginario per molti occidentali che il 12 gennaio 2010 ne hanno visto tutta la tragica realtà nel terremoto che l’ha colpita. Questo libro è la storia di una difficile ricerca: trovare le parole giuste per raccontare una catastrofe naturale a cui è seguita una catastrofe umanitaria di proporzioni immense. I “pezzi” del libro sono quelli in cui si è frantumata Haiti, ma anche i pezzi di testimonianze e di racconti che ci regala Alessia Maso, che da più di due anni viaggia fra l’Italia ed Haiti e da più di 15 collabora a progetti culturali e di cooperazione internazionale.

 

Il libro ci trascina così in un flusso coinvolgente di storie, parole, gesti di quotidiana disperazione, di uomini, donne, bambini e “schiavi”. In questa caleidoscopica realtà c’è anche la difficile ricerca della verità, di risposte di fronte ad un evidente fallimento del sistema delle “emergenze umanitarie internazionali”, che negli sprechi, nella burocrazia e nella corruzione ha rivelato in questi anni i suoi lati più oscuri. Ma di fronte alla tragedia Haiti sembra trovare la forza per andare avanti, la trova nella forza del suo popolo e di chi ha scelto di aiutare questo piccolo Paese. Le macerie di Haiti si ricompongono, e ogni singolo pezzo di questo viaggio-racconto trova il suo posto, il suo giusto significato.

La cooperazione è possibile, l’impegno può essere ripagato, la frustrazione convertita in nuove energie. Il cambiamento nasce da un singolo gesto disinteressato.

 

“Mio nonno – si legge nel libro – mi ha regalato un auto d’epoca. Non l’ho mai usata, da anni è nel fienile. Mio papà mi dice di venderla; ma non volevo. Ora però posso farlo, e il ricavato lo diamo al progetto. Che ne dici? Per te va bene? Lo facciamo?”.

“Pensateci. C’è un’auto nel nostro fienile?”

 

Haiti in pezzi
Alessia Maso
:duepunti edizioni
pp. 104, euro 10

 

Questo libro sostiene il programma FaedHaiti: il ricavato contribuirà alla realizzazione delle azioni del progetto.

 

V.V.