Giovedì 19 Ottobre 2017
L'agricoltura è sociale

“L’agricoltura è sociale” è un libro che può essere letto da chiunque, interessante e fruibile e che dà un’altra visione dell’agricoltura, delle sue infinite possibilità e della sua straordinaria capacità di creare un universo sociale ed ideale intorno ad essa.

 

 

Certo il lavoro della terra è faticoso, duro, come dura è, spesso, la terra ma può generare anche economie sane e contesti virtuosi, modelli di vita e di crescita praticabili e, come racconta il libro, praticati.

 

Il libro è un viaggio nell’agricoltura sociale in Italia, e spiega come sia nata questa esperienza, la legislazione che la regola, le esperienze in corso.

Gli autori spiegano come oggi è “agricoltura sociale” non solo la fattoria dove lavora chi ha abilità differenti, la cooperativa che semina all’interno delle mura del carcere o l’impresa di migranti emancipati dal caporalato. È agricoltura sociale ogni filiera che porta dal campo alla tavola senza veleni e senza sfruttamento: sia essa biologica, biodinamica, equosolidale o da terreni confiscati alle mafie. È agricoltura sociale il custodire la biodiversità, la mente e la voce che porta nei teatri un discorso ben dissodato, l’amministratore che cura e preserva il territorio agricolo. È agricoltura sociale la resistenza di chi occupa le terre incolte pubbliche o private, i progetti di Community supported agricolture tra città e campagna, le filiere minime dei Gas, le aziende che scelgono la “piccola distribuzione”. Questo libro racconta dunque – attraverso le parole di studiosi, attivisti della terra, teatranti e contadini – un modello economico e culturale innovativo, che restituisce felicità, o almeno un senso proprio, all’esistenza. Perché la terra non discrimina mai: concede i suoi frutti a chi si prenda cura di lei.

 

Il libro, edito da ALTRAECONOMIA, è curato da Roberto Brioschi, attivista della terra e membro di Rete dei Semi Rurali. Con i testi di alcuni tra i maggiori esperti di agricoltura sociale e della “nuova ruralità” in Italia: Massimo Angelini, Alfonso Pascale, Marco Berardo Di Stefano, con uno scritto esclusivo di Andrea Pierdicca, attore-narratore della contadinanza e altri importanti contributi.

 

Costo: 13 euro

 

1-3-17