Giovedì 25 Maggio 2017
Metello

Il 28 aprile i miei amici Vincenzo e Cinzia hanno dato vita ad un evento straordinario, intenso, reale e social contemporaneamente, si tratta de La Notte del Lavoro Narrato, di cui potete trovare notizie e diario su FB.

 

Ho partecipato a questa Notte, veramente una notte magica, rileggendo e condividendo un passo del romanzo di Vasco Pratolini, “Metello”.

 

Di seguito il breve brano che scelto e con il quale segnaliamo il libro del mese. Poi, considerato che il Mese è Maggio, non esistono tanti altri libri che hanno saputo celebrare il lavoro e il riscatto, la dignità e solidarietà dei lavoratori come questo romanzo di Pratolini.

 

"Fu una giornata memorabile, come la nascita del primo figlio, come una liberazione dal carcere, di più. Fu come tuffarsi in un elemento naturale. Mani che si stringevano e avevano uguale la ruvidezza e l'energia; gli stessi visi bruciati, lo stesso mal d'aria, gli stessi caporali e Imprenditori da maledire o da lasciare in giudicato. Se già prima non lo sapevano, adesso erano certi di non essere soli. Questo li affratellava più di ogni Mutuo Soccorso, più dello stesso Partito, non c'era paragone. Ogni Lega cittadina o provinciale, veniva a fondersi moralmente con le altre. Quante erano le mani che operavano per dare un nuovo viso alle vie e piazze d'Italia, ora, finché avessero potuto, si sarebbero stese, fraterne, da impalcatura a impalcatura e da Catania a Milano, da Musumeci a Borghesio. Dopo questo bagno d'amicizia, di solidarietà, di umano calore, di istruttive esperienze partecipate, si sarebbero sentiti invulnerabili".

 

A. V.

 

TITOLO: Metello

AUTORE: Vasco Pratolini

1955