Mercoledì 18 Luglio 2018
Storie quotidiane di donne - Il sesso non c'entra

Tre racconti incalzanti, tre donne sole di fronte alle proprie, personali, ossessioni, affrontano storie di ordinaria frustrazione, si imbattono in meccanismi asfissianti che hanno i nomi dell’inganno, dei giochi di potere e dell’amore rubato. E’ il libro di Ines Libondi, “Il sesso non c’entra”, edito da Ipertesto edizioni.Un libro che raccoglie storie  che potrebbero benissimo essere casi di cronaca. Dalla più lunga alla più breve, le tre storie ripercorrono frammenti di vite normali, a volte noiose, travolte all’improvviso da eventi catartici. Come la lotta per il mantenimento della propria dignità, o la battaglia con i mulini a vento della giustizia, o un’insperata consapevolezza che spezzi l’andazzo mortificante di un’intera vita. Il quadro dipinto dall'autrice, lascia un sapore di vaga burla, di chi, avendo sbirciato per anni nell’assurdità di tante vite, continui a credere che ognuna di queste abbia una possibilità di riscatto. La narrazione è diretta ed incalzante, a volte cruda, uno stile probabilmente legato a quella che per anni è stata la professione dell’autrice, il giornalismo. Ines Libondi ha iniziato infatti la carriera giornalistica a Roma, collaborando con La Repubblica, Il Manifesto e i programmi della Rai, per approdare al quotidiano romano Il Messaggero, presso il quale lavora, come redattrice e caposervizio, per oltre vent’anni. Direttore del periodico “Infamiglia”, autrice di radiodrammi originali e adattamenti radiofonici di opere letterarie di successo, esordisce come scrittrice con questo libro di racconti su vicende umane saldamente ancorate alla realtà contemporanea.

 

 

9-12-2011